camilla

Rivoluzione, s.f. revolutio -onis «rivolgimento, ritorno»

SIDEBOARD STILE ELEGANT

Come molte sue colleghe, Camilla uscì dal mobilificio insieme a una giovanissima coppia di sposi, era il 1968 e tutto andava bene. Accanto ai due giovani, Camilla ha assistito a nascite, dipartite, cambi casa, matrimoni e funerali, finché i colori cupi e le gambe sgangherate hanno fatto sì che venisse sostituita e reclusa su in alto nella polverosa soffitta. 

 

La malcapitata ha covato per anni desiderio di ribalta e finalmente ci è riuscita quando ci ha incontrati per la prima volta, sotto una luce diversa, nel 2013 e da lì la voglia di rivoluzione non si è mai fermata, perché di nuovo, nel 2019, Camilla cambia aspetto: la triste formica marrone è stata spazzata via da un verde brillante, le discutibili maniglie pendenti hanno ceduto il posto a pomelli dalle linee eleganti e il vecchio marmo rotto continua a raccontare di un passato da tramandare.

All’alba dei suoi 50 anni si sente più bella che mai.

Lei ha già una casa!